Il Museo dei Burattini e delle Figure

UN MUSEO DI ATTORI IN LEGNO E STOFFA,
IN MEZZO ALLE SALINE DI CERVIA
Come arrivare Il Museo sorge in una zona di straordinario fascino, a Villainferno di Cervia, sul limitare delle antiche Saline Etrusche, in parte ancora in funzione, in parte paradiso avifaunistico inserito nel Parco del Delta.
Si arriva al Museo dalla strada "Cervese" che collega Forlì al mare, oppure dal casello autostradale di Cesena, scendendo verso la statale Adriatica.
Un modo divertente di raggiungere il Museo è l'attraversamento delle Saline in bicicletta, magari muniti di un binocolo per osservare i balletti degli aironi rosa sulla superficie di acqua salata. I fondi e le collezioni La parte storica del Museo è costituita da alcuni fondi di grande valore culturale e storico: burattini padani di fine '800, antichi copioni e attrezzi di scena, fondali dipinti, marionette del '700 e '800, pupi siciliani e teste di legno metà '800. Vi sono numerose "baracche" tradizionali, complete delle relative "mute" di burattini, provenienti dalle diverse aree culturali europee e italiane. Uno dei fondi più preziosi è costituito da un intero "teatrino" d'ombre Giavanesi di fine '800, completato da una intera collezione di sagome di cuoio, intagliate e dipinte a mano. Alle testimonianze sul repertorio tradizionale si affiancano moltissimi materiali dedicati alle tendenze del Teatro di Figura contemporaneo, con pezzi provenienti da ogni parte del mondo. Sono parte consistente del Museo anche gli Archivi di Immagine (foto, diapositive, più di 1500 videocassette) e la Biblioteca del C.T.F, che raccoglie centinaia di volumi, opuscoli e riviste di diversi Paesi. Vi è inoltre una raccolta di stampe d'epoca, di cartoline e francobolli di argomento teatrale, di oggettistica, poster, locandine, dépliant etc. sulla vita delle compagnie di teatro di figura di tutto il mondo.


Visite guidate su prenotazione: tel 0544,971958 -
e-mail compagnia@arrivanodalmare.it